IL PORTO D'ARMI

Alla luce dell'abolizione della anacronistica licenza di porto di bastone animato, sono 4 le possibili licenze di porto d'armi ottenibili in Italia:

1) Licenza di PORTO DI FUCILE per uso Tiro a volo (cd. uso sportivo);

2) Licenza di PORTO DI FUCILE per uso Venatorio  (cd. uso caccia);

3) Porto di PISTOLA o RIVOLTELLA per DIFESA PERSONALE;

2) Porto di FUCILE per DIFESA PERSONALE;

    La licenza di cui al punto 1) consente di PORTARE il fucile o la carabina e TRASPORTARE ogni tipo di pistola per ESCLUSIVO USO SPORTIVO.

    La licenza di cui al punto 2) consente di PORTARE il fucile o la carabina per uso SPORTIVO o VENATORIO,di TRASPORTARE ogni tipo di pistola per ESCLUSIVO USO SPORTIVO.

    La licenza di cui al punto 3) consente di PORTARE ogni tipo di PISTOLA O RIVOLTELLA sia per uso SPORTIVO che per DIFESA PERSONALE. Consente di TRASPORTARE (NON PORTARE) ogni tipo di fucile o carabina SOLO per USO SPORTIVO.

    La licenza di cui al punto 4) consente di PORTARE ogni tipo di FUCILE o carabina sia per uso SPORTIVO che per DIFESA PERSONALE. Consente di TRASPORTARE (non PORTARE) ogni tipo di PISTOLA per ESCLUSIVO uso sportivo.

Nella rubrica "Il MAGISTRATO risponde" si chiarisce bene il concetto di TRASPORTO e PORTO. Qui basterà ricordare che l'ARMA PORTATA INDOSSO anche se scarica si intende PORTO e NON TRASPORTO, quindi per evitare di commettere una violazione penale (grave perché comporta la REVOCA  del porto d'armi), bisognerà tenere l'arma scarica insieme alle eventuali munizioni all'interno di un contenitore che, per sicurezza, consiglio di riporre nel cofano della vettura e non nell'abitacolo.

Per dimostrare che il porto o trasporto avviene per USO SPORTIVO bisognerà tenere sempre con sé la tessera del POLIGONO DI TIRO.